English Version Versão Portuguesa Version Française Versione Italiana Türkçe Sürüm Wersja Polski Variantă Română Ελληνική έκδοση Magyar Nyelv Český Jazyk Versión Española
Sponsors:

Una Questione di Immagine

L’immagine dei vini di qualità è strettamente legata al sughero. Il tappo di sughero è un prodotto rassicurante nell’immaginario del consumatore che ha visto suo padre e suo nonno utilizzarlo. In questo contesto viene percepito dal consumatore come un materiale “nobile”.

Culturalmente non si può ignorare che il consumatore è abituato al suono che il tappo produce allo stapparsi della bottiglia, al rito che si suppone soprattutto se c’è un sommelier che ci consiglia e ci serve un buon vino. Non possiamo dimenticare che questo è parte del piacere di bere del vino, come non si potrebbe, d'altronde, immaginare di bere vino da un bicchiere di plastica.

Tuttavia, è difficile definire il comportamento di una nuova generazione di consumatori. I cambiamenti potrebbero mettere fine a tradizioni secolari, sostituite ora dalla “cultura del fast food”.
Il comportamento del consumatore varia enormemente a seconda della propria origine. Nei paesi produttori, come in Francia, il 90% delle bottiglie sono tappate con il sughero. Al contrario, in paesi come la Svizzera, dove sono più i consumatori che i produttori, l’80% dei tappi sono capsule a vite.

Il tappi di plastica colorati mostrano come si tenti di comunicare in una sfera ludica. Alcuni di questi tappi di plastica imitano visivamente il sughero nel colore e nelle striature invece di diversificarsi; questa misura è destinata a rassicurare il consumatore. Si imita il sughero per conservare la tradizione, per mantenere un gesto caro al consumatore. Queste imitazioni sono rivolte ai consumatori ai quali è caro il rito dello stappamento.

In Europa sondaggi hanno mostrato che tre quarti dei consumatori preferiscono il sughero . Ma quando si acquista una bottiglia di vino al supermercato, come si fa a sapere se il tappo è di sughero o di plastica? La trasparenza e l’informazione del consumatore non dovrebbero esigere delle etichette con una dichiarazione del tipo “chiuso con tappo in sughero”?