English Version Versão Portuguesa Version Française Versione Italiana Türkçe Sürüm Wersja Polski Variantă Română Ελληνική έκδοση Magyar Nyelv Český Jazyk Versión Española
Sponsors:

Conclusione

Attualmente, il sughero, così come lo sfruttamento e l’industria del settore sembrano essere minacciati. La principale causa di questa minaccia è il massiccio impiego di tappi sintetici e capsule a vite in sostituzione di quelli classici in sughero.
Meno cari e con meno problemi di bottiglie difettose, in alcuni casi le soluzioni alternative mostrano un certo vantaggio a scapito del sughero.

Tuttavia questi materiali non sono naturali e nemmeno biodegradabili. Il sughero resta il solo componente naturale per la fabbricazione di tappi per il vino.

Il sughero non impiega più di 400 anni per smaltirsi, tempo invece necessario per un tappo di plastica che sia scampato allo smaltimento. Il riciclaggio diventa così un forte strumento di comunicazione a favore del sughero.

Secondo uno studio del WWF, il 95% delle bottiglie rischiano di essere tappate con dell’alluminio o della plastica nei prossimi vent’anni, così che la produzione di sughero nel 2020 potrebbe rappresentare solo i due terzi di quella attuale.

Una prima conseguenza di questo fenomeno sarà il crollo del prezzo del sughero, seguirà un calo dello sfruttamento dei boschi di quercia da sughero che finiranno per non essere più mantenuti e addirittura per scomparire in alcune regioni. La zona di produzione del sughero comprende soprattutto il bacino mediterraneo (Portogallo, Spagna, Marocco e Francia) e se le previsioni del WWF saranno confermate, le conseguenze sarebbero drammatiche. È importante notare anche come la tradizionale raccolta del sughero non pregiudica la salute del pianeta ma anzi favorisce il rinnovamento di queste risorse forestali.

La sfida attuale e per il futuro del sughero è di mantenere la sua posizione dominante come metodo di chiusura delle bottiglie di vino. L’ attuazione di campagne per la raccolta e il riciclaggio dei tappi permetteranno di sensibilizzare i consumatori al valore ecologico del sughero.